FINANZIARIA: VIOLANTE A TREMONTI, NON PONETE FIDUCIA (3)
FINANZIARIA: VIOLANTE A TREMONTI, NON PONETE FIDUCIA (3)
SE GOVERNO VUOLE PRONTI A CONFRONTO

(Adnkronos) - ''Nonostante le gravi lacerazioni istituzionali e politiche che hanno sinora accompagnato il percorso del decreto, e per evitare che si arrivi a compiere un atto dirompente nei confronti dell'intero Parlamento, qualora il governo fosse disponibile ad un confronto reale sugli specifici contenuti del decreto, il mio gruppo -annuncia Violante- sarebbe a sua volta disponibile a ridurre in modo assai considerevole il numero degli emendamenti limitandoli ai temi che a nostro parere sono piu' significativi''.

''Conseguentemente -conclude il presidente dei deputati Ds- chiediamo che il governo, proprio per consentire un confronto limpido e costruttivo, non ponga la questione di fiducia sul decreto. Questa posizione e' condivisa anche dai colleghi dei gruppi parlamentari dell'Udeur, Comunisti Italiani, Socialisti Democratici Italiani, Verdi''.

(Sam/Pe/Adnkronos)