PONTE MESSINA: SBARRA (CISL), NON REGGE ALIBI ESCLUSIONE (2)
PONTE MESSINA: SBARRA (CISL), NON REGGE ALIBI ESCLUSIONE (2)

(Adnkronos)- ''Non ci puo' essere sviluppo economico e sociale -aggiunge Sbarra- senza moderne ed efficienti strutture di collegamento''. ''Non si puo' assistere -continua- al grave comportamento della Commissione Europea che privilegia l'area nord dell'Europa per collegare i nuovi Paesi che aderiranno all'Unione Europea a scapito del mezzogiorno''. Secondo il numero uno dell'organizzazione sindacale calabrese, inoltre, ''il Ponte sullo Stretto di Messina, per il quale viene ribadito il parere favorevole della Cisl calabrese, non puo' costituire la scusa per non attuare le opere infrastrutturali necessarie a collegare la Calabria al resto d'Europa''.

Su questa materia, sottolinea Sbarra, ''il sindacato sta assistendo all'assordante silenzio del Governo italiano e della Regione Calabria dai quali si e' levata la flebile voce di protesta contro la esclusione delle opere connesse alla costruzione del ponte, ma non una parola sulle infrastrutture previste per il corridoio 8''. Mentre ''la Calabria e il Mezzogiorno -ricorda Sbarra- hanno bisogno di nuove autostrade e dell'indifferibile ammodernamento delle linee ferroviarie esistenti che sono lente ed obsolete con l'estensione dell'alta velocita'-capacita' ferroviaria per tutto il Sud''. (segue)

(Prs/Pe/Adnkronos)