IRAQ: ESEQUIE, LE LETTURE DAL VANGELO E DAL LIBRO DELLA SAPIENZA
Standard Sfoglia
IRAQ: ESEQUIE, LE LETTURE DAL VANGELO E DAL LIBRO DELLA SAPIENZA

Roma, 18 nov. (Adnkronos) - ''Ogni volta che avete fatto queste cose a uno solo di questi miei fratelli piu' piccoli, l'avete fatto a me''. E' questo il brano tratto dal Vangelo secondo Matteo, scelto significativamente quale sacra lettura per le esequie solenni, nella Basilica romana di San Paolo fuori le Mura, in onore dei caduti italiani nell'attentato di Nassiriya, in Iraq e in ricordo del loro operato di pace e di aiuto alla popolazione locale.

In precedenza, altre parole erano risuonate, dal libro della Sapienza: ''Le anime dei giusti sono nelle mani di Dio, nessun tormento le tocchera'. Agli occhi degli stolti parve che morissero; la loro fine fu ritenuta una sciagura, la loro dipartita da noi una rovina. Ma essi sono nella pace''.

(Bon/Cnz/Adnkronos)