P.A.: STANCA, ADDIO CARTA IN 10 MESI 22 MLN E-MAIL (+94,2%)
P.A.: STANCA, ADDIO CARTA IN 10 MESI 22 MLN E-MAIL (+94,2%)
MIGLIORA EFFICIENZA E SI RISPARMIANO 20 EURO PER OGNI LETTERA NON INVIATA

Roma, 22 nov. (Adnkronos) - Sempre piu' e-mail e sempre meno carta nelle comunicazioni della Pubblica amministrazione italiana. ''In dieci mesi e' quasi raddoppiato il numero dei messaggi elettronici scambiati sulla Rete unitaria della pubblica amministrazione-Rupa fra amministrazioni e fra queste e l'esterno. Alla fine di ottobre tali comunicazioni sono state quasi 22 milioni (21.917.987 per la precisione), con un aumento del 94,21% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente''. A rendere noti i dati sull'ammodernamento della burocrazia italiana e' stato Lucio Stanca, ministro per l'Innovazione e le tecnologie, intervenendo alla prima Conferenza europea dei giovani dirigenti delle Pa, dove ha annunciato la prossima direttiva, che imporra' entro la fine della legislatura l'obbligo a tutte le amministrazioni pubbliche di usare la posta elettronica nelle comunicazioni interne.

Il crescente ricorso alle tecnologie dell'informazione e comunicazione comporta non solo recupero di efficienza, incremento della produttivita' e aumento della velocita' di trasmissione e gestione delle informazioni, ma anche un enorme risparmio economico. Ogni lettera inviata con i sistemi tradizionali, per le operazioni di scrittura, di protocollo in entrata e in uscita, di archiviazione, nonche' di carta e spedizione pura, comporta un costo economico stimato in 20 euro. (segue)

(Mig/Gs/Adnkronos)