RC AUTO: INTESA CONSUMATORI, A BOLOGNA SCONFITTE ASSICURAZIONI
RC AUTO: INTESA CONSUMATORI, A BOLOGNA SCONFITTE ASSICURAZIONI
IL GIUDICE DI PACE CONDANNA A RESTITUZIONE 20% PREMIO PAGATO

Roma, 22 nov. - (Adnkronos) - ''L'Intesa consumatori attraverso la Federconsumatori di Bologna ottiene ancora una volta una importante sentenza dal giudice di pace''. Cosi' le associazioni che compongono l'Intesa commentano la pronuncia del giudice di pace di Bologna che ha condannato l'assicurazione Fondiaria-Sai alla restituzione del 20% del premio pagato per l'Rc auto e alla rifusione delle spese legali. Quella in questione, sottolineano i consumatori in un comunicato, ''rappresenta la prima sentenza in Emilia Romagna sul caso Rc auto dopo l'approvazione del decreto salva compagnie''. Secondo l'Intesa, aggiunge la nota, ''e' giunto il momento di fare accordi seri e non truffaldini per reali riduzioni delle tariffe''.

''E' stato ampiamente accertato, sia in sede amministrativa che giudiziale -affermano i consumatori-, che alcune compagnie di assicurazione, negli anni dal 1995 al 1999, hanno creato un 'cartello' la cui conseguenza e' stata un aumento ingiustificato delle tariffe Rc auto pari a circa il 20% del premio pagato. I cittadini assicurati hanno iniziato a richiedere la restituzione del 20% dei premi pagati, ma le compagnie, d'accordo con il governo, hanno risposto con il decreto soprannominato, non a caso, salva compagnie'', con cui, rilevano, si e' ''tentato di rendere piu' difficile l'accesso alla giustizia per consumatori''.

(Mig/Rs/Adnkronos)