NOTIZIE FLASH: 1/A EDIZIONE - L'INTERNO (5)
NOTIZIE FLASH: 1/A EDIZIONE - L'INTERNO (5)

(segue patto) - La Commissione europea aveva chiesto al Consiglio di approvare la constatazione di mancato rispetto delle precedenti raccomandazioni secondo l'articolo 104.8 del Trattato, e nuove raccomandazioni secondo il 104.9, ultimo passo prima delle sanzioni. All'eurogruppo, invece, e' stato votato un documento extra-procedura con l'opposizione di Austria, Finlandia, Paesi Bassi e Spagna e il voto favorevole di Belgio, Lussemburgo, Irlanda, Portogallo, Grecia, Francia e Germania e la stessa Italia che lo ha presentato. Un documento, ha spiegato Tremonti, che ''clona le richieste della Commissione'', e che e' ''una soluzione coerente con l'ossatura del trattato e del Patto. La nostra proposta costituisce una soluzione tecnica e politica positiva e coerente con i criteri di funzionamento del Patto''. Nel testo extra-normativa si chiede a Berlino e Parigi un impegno politico a riportare il deficit sotto il 3% del pil (come chiesto della Commissione), ma lega tale richiesta alla situazione della crescita economica. ''Le raccomandazioni della Commissione - ha dichiarato Tremonti - erano perfettamente corrette, ma, nell'intervallo di tempo tra l'invio delle raccomandazioni e la discussione nell'Ecofin e' avvenuto un fatto nuovo: c'e' stata la 'compliance' da parte dei paesi delle raccomandazioni della Ue''. (segue)

(Pab/Opr/Adnkronos)