NOTIZIE FLASH: 3/A EDIZIONE - LA CRONACA (3)
NOTIZIE FLASH: 3/A EDIZIONE - LA CRONACA (3)

Roma. La chiusura del programma di Sabina Guzzanti puo' rivelarsi ''un vero boomerang alla vigilia della discussione della legge Gasparri''. Lo afferma il deputato dei Verdi Mauro Bulgarelli. ''Solo ieri -dice Bulgarelli- il ministro Gasparri, che fa da controfigura per un progetto di legge scandaloso di cui, nella tv di stato, solo Sabina Guzzanti nella prima puntata di 'Raiot' ha mostrato il reale profilo, ha avuto il coraggio di definire l'attrice una 'carnefice che si finge vittima' ed ha spiegato che il successo di pubblico all'Auditorium di Roma e' la 'prova provata', non si capisce in base a quale sillogismo, del ruolo politico eversivo della trasmissione. Mentre -sottolinea l'esponente dei Verdi- e' la censura in atto la 'prova provata' che la Casa delle 'liberta'' sta eliminando gli ultimi spazi di libera informazione nella tv pubblica. Un vero boomerang alla vigilia della discussione della Gasparri'', conclude Bulgarelli. (segue)

(Pab/Opr/Adnkronos)