MESSINA: IL SINDACO DECADUTO, RISPETTO SENTENZA SFAVOREVOLE
MESSINA: IL SINDACO DECADUTO, RISPETTO SENTENZA SFAVOREVOLE
BUZZANCA, NON PENSAVO AL RIBALTAMENTO DEL GIUDIZIO DI PRIMO GRADO

Roma, 25 nov. (Adnkronos) - ''Accetto in silenzio e rispetto una sentenza sfavorevole, come in passato ho accolto in silenzio i verdetti del Tribunale di Messina a me favorevoli''. Lo afferma al 'Corriere della Sera', il sindaco di Messina Giuseppe Buzzanca (An) dichiarato decaduto dalla Corte d'Appello di Messina, sezione elettorale, che ha accolto tre dei quattro ricorsi presentati, annullandone l'elezione a primo cittadino. Si dice ''abbastanza'' sorpreso: ''pensi che stavo dormendo -racconta- e mi hanno svegliato i miei avvocati. Sinceramente, non pensavo al ribaltamento del giudizio di primo grado''.

''Le sentenze non si commentano -prosegue- Se si puo', si appellano. Lo faro' per rispetto dei miei elettori. Comunque, tutto mi sembra una enormita' di fronte all'ipotesi di peculato''. Buzzanca assicura poi che il suo impegno continua: ''serviro' la citta' quale presidente provinciale di Alleanza Nazionale -dice il dietologo- con ancor maggior impegno''. In futuro, spiega, ''Non sono candidabile alla Regione, ma alle prossime Europee si'. Decidero' piu' in avanti''.

(Rre-Pag/Cnz/Adnkronos)