NUCLEARE: BEDONI, DA INCERTEZZA DANNI ECONOMICI A IMPRESE
NUCLEARE: BEDONI, DA INCERTEZZA DANNI ECONOMICI A IMPRESE
SI METTE A RISCHIO UN PATRIMONIO CHE VALE 300 MLN ANNO

Roma, 25 nov. (Adnkronos) - ''Ci sono tutte le condizioni per archiviare definitivamente una decisione ingiusta presa senza il necessario confronto con le parti sociali e porre fine a una situazione di incertezza che sta gia' determinando danni economici e di immagine alle imprese che hanno investito in un'agricoltura di qualita'''. E' quanto ha affermato il presidente della Coldiretti, Paolo Bedoni, da Scanzano Jonico, dove e' in corso l'incontro degli stati generali dell'agricoltura del Sud, in occasione dell'avvio del dibattito Parlamentare sulla conversione del decreto che individua nel comune lucano il sito nazionale per la messa in sicurezza dei rifiuti radioattivi.

La Basilicata, ha sostenuto Bedoni, ha ''trovato nell'agricoltura di qualita' un importante motivo di riscatto economico e sociale''. Un patrimonio che, sottolinea la Coldiretti, vale 300 milioni di euro all'anno e che puo' contare su ben 8mila ettari coltivati ad agrumi, 1.500 ad albicocche, 600 a fragole e produzioni di uva, pesche e susine di alta qualita' che ogni giorno raggiungono i mercati nazionali ed esteri. (segue)

(Mig/Cnz/Adnkronos)