NUCLEARE: SONDAGGIO, 60% ITALIANI DICONO SI' A SITO UNICO
NUCLEARE: SONDAGGIO, 60% ITALIANI DICONO SI' A SITO UNICO
MA IL 53% INTERVISTATI NON VUOLE IL DEPOSITO IN NESSUN CASO

Roma, 25 nov. - (Adnkronos) - Sei italiani su dieci (62,5%) dicono si' al deposito unico nazionale delle scorie, ma cinque su dieci non vogliono in nessun caso il bunker nucleare sul proprio territorio. E' quanto emerge da un sondaggio realizzato su un campione di 3.500 residenti in sette aree ad alta presenza di scorie radioattive o di centrali nucleari, fra cui Caorso, Matera, Sessa Aurunca e Latina commissionato dalla Sogin, la societa' gestione impianti nucleari, alla Civicom e TMT-Pragma in ottobre.

Solo il 21% degli intervistati si dice d'accordo a lasciare le scorie dove sono mentre un ristretto 15% e' favorevole al trasporto all'estero. A sorpresa, dal sondaggio realizzato prima della decisione di Scanzano Jonico, emerge che la meta' del campione intervistato e' contraria a un sito 'vicino a casa': solo il 53,1% non lo vuole in nessun caso. Tra i possibilisti, il 37,4% lo accetterebbe ''se fosse davvero sicuro come si dice'', il 5,1% da' l'ok 'se servisse ad aumentare sviluppo e occupazione nel territorio'' mentre un 4,4% risponde dice no in ogni caso. (segue)

(Sec-Ccr/Pe/Adnkronos)