ROMA: PER INTERCETTAZIONI CHIESTO FASCICOLO CSM SU PM E GIP (2)
ROMA: PER INTERCETTAZIONI CHIESTO FASCICOLO CSM SU PM E GIP (2)
''FENOMENI PATOLOGICI, PARLAMENTARI INUTILMENTE INDICATI IN ATTI''

(Adnkronos) - Dalle notizie sull'inchiesta, sostengono i laici della Cdl, emergono ''fenomeni patologici divenuti oramai sintomatici di un malcostume diffuso, idoneo anche ad aggredire e ledere il diritto alla privacy di cittadini, nel caso peraltro muniti di mandato parlamentare''. Il riferimento, spiegano, e' ''alla pubblicazione del contenuto di numerose intercettazioni telefoniche, alla messa in onda di filmati oggetto di intercettazioni visive, alla testuale trascrizione di deposizioni di persone informate sui fatti'', come dimostra il caso della ''deposizione del senatore a vita Emilio Colombo''.

Si tratta di ''fenomeni'', lamentano i cinque rappresentanti del centro-destra a Palazzo dei Marescialli, che sono ''obiettivamente inquietanti e denunciano una intollerabile tracimazione dei diritti fondamentali dei cittadini, travolti sistematicamente dalle allusioni mediatiche''.

Oltre alla ''constatazione della mancanza di controlli adeguati e della necessita' di adeguate attivita' dirette a scoprire le fughe di notizie per permettere la individuazione di personaggi evidentemente disinvolti'', i laici della Cdl sottolineano anche ''la violazione della legge 20.6.2003, n.140'', vista la ''visibile rappresentazione di parlamentari, nominativamente ed inutilmente indicati, in atti giudiziari''.

(Arc/Pe/Adnkronos)