ROMA: SESSO E DROGA, ECCO PERCHE' SONO STATE NEGATE SCARCERAZIONI (2)
ROMA: SESSO E DROGA, ECCO PERCHE' SONO STATE NEGATE SCARCERAZIONI (2)

(Adnkronos) - Nella motivazione il giudice prende poi in considerazione la posizione del ristoratore Alberto Quinzi, accusato di sfruttamento della prostituzione. Anche le dichiarazioni di questi contribuiscono a rafforzare nel magistrato la decisione di non scarcerare le persone che avevano presentato le istanze. ''Quinzi -si legge nella motivazione- ha sostanzialmente ammesso i reati a lui ascritti e ha dichiarato che si prestava nell'opera di intermediazione finalizzata alla prostituzione di Alessia B. in quanto era infatuato della stessa''.

Quinzi, si legge ancora nella motivazione, ha negato di aver avuto danari da Alessia B.. Le sue dichiarazioni in proposito vengono ritenute dal gip Figliolia poco verosimili alla luce delle dichiarazioni, che peraltro Quinzi ha poi ritrattato, dichiarazioni nelle quali affermava che il suo operato volto all'acquisizione di clienti per Alessia B. avevano tra gli altri lo scopo che la donna avesse accesso al suo ristorante ''e gli facesse da vetrina''.

(Saz/Pn/Adnkronos)