SANITA': CAMUSSO (CGIL LOMBARDIA), NON ESENTI CITTADINI POVERI
SANITA': CAMUSSO (CGIL LOMBARDIA), NON ESENTI CITTADINI POVERI

Milano, 25 nov. (Adnkronos) - ''Viene affrontato il problema del reddito dei pensionati ma purtroppo non dei cittadini con entrate contenute. Forse e' questo il limite dell'accordo sui ticket''. Susanna Camusso, segretario generale CGil Lombardia, identifica in questa lacuna il punto debole del verbale d'intesa firmato oggi con la Regione Lombardia sulle esenzioni dai ticket sanitari. ''e' stato un lungo lavoro di trattative -ha precisato la Camusso- i sindacati, pur non avendo mai condiviso il sistema dei ticket hanno cercato di difendere le fasce piu' deboli''.

Carlo Borio, segretario generale Cisl Lombardia, ha definito l'accordo ''buono dopo un anno di gestazione. Ora comincia un lavoro piu' complesso rispetto a tutto il sistema del welfare della Regione''. Loredana Bonelli, rappresentante della Uil Lombardia, ha invece affermato: ''spero che questa sia la tappa di un percorso verso un sistema sanitario efficace e corretto. Mi auguro che da oggi si ragioni su offerte piu' adatte alla popolazione, tenendo conto delle nuove poverta'''.

(Mrs/Pe/Adnkronos)