ALFA: RSU E COBAS, NUOVA PROTESTA DOMANI AD ARESE
ALFA: RSU E COBAS, NUOVA PROTESTA DOMANI AD ARESE
DECRETO CIG PUNTA AD AZZERARE PIANO MOBILITA' SOSTENIBILE

Milano, 25 nov. - (Adnkronos) - Ennesima protesta all'Alfa di Arese. Domani mattina dalle 6 sara' attuato un 'blocco' totale di tutte le portinerie della fabbrica. La mobilitazione e' indetta dalla Rsu aziendali e dai Cobas, che chiedono l'attuazione del piano della mobilita' sostenibile e sono quantomeno scettici invece sul decreto, presentato venerdi' scorso dal Governo, che concede la proroga di un anno della Cig per l'Alfa di Arese.

''Con questo decreto -dicono i Cobas- si vuole azzerare l'accordo con la Regione per il polo della mobilita' sostenibile, che prevede l'assunzione dei lavoratori Alfa nelle aziende che si insedieranno ad Arese. Un altro anno di Cig -sostengono i Cobas- deve consentire la ricollocazione dei lavoratori prima della scadenza della stessa e deve sancire un impegno della regione e della Fiat. Ma pensiamo invece che ci sia un tentativo di azzerare tutto''.

''Non accettiamo ricatti -concludono i Cobas- come quelli della Fiat che per anni in cambio di Cig e mobilita' ha chiuso regolarmente fabbriche altamente competitive, quali Autobianchi e Maserati a Chivasso e Rivalta''.

(Red-Bdp/Lr-Pn/Adnkronos)