BANCHE: SAVONA, TORNINO AD ESSERE MOTORE DI SVILUPPO (3)
BANCHE: SAVONA, TORNINO AD ESSERE MOTORE DI SVILUPPO (3)
MERCATO FINANZIARIO FONDA SUOI GIUDIZII LEGGENDO TV SORRISI E CANZONI

(Adnkronos) - D: Che giudizio da' del mercato finanziario italiano?

R: Ho gia' pubblicamente dichiarato che, dopo averlo servito correttamente per decenni, quando molti miei colleghi lo dileggiavano, mi sento da lui tradito. Non ho piu' fiducia nelle sue capacita' di giudizio. Sembra che formi i suoi convincimenti leggendo Tv Sorrisi e Canzoni, peraltro un settimanale ben fatto, ma non per questi scopi...

D: Ritorniamo alle societa' di rating. In un corsivo del 21 novembre 'Il Corriere della Sera' Le ha incitate alla severita' attribuendo a esse il compito di frenare anche i Governi, in particolare si riferiva alle voci corse sul downgrading di alcune banche tedesche.

R: Non confondiamo le carte in tavola. Io parlo di non trasferire a esse il potere di emettere obbligazioni sul mercato italiano, non Le ho incitate a essere meno severe. Primo, perche' ritengo che le banche siano meglio equipaggiate a svolgere questo compito e devono avere il coraggio di farlo invece di delegarlo; secondo, perche' esiste l'evidenza empirica che le societa' di rating hanno fallito nel giudizio in molti casi di insolvenza, anche recenti. (segue)

(Gpm/Zn/Adnkronos)