BANCHE: SAVONA, TORNINO AD ESSERE MOTORE DI SVILUPPO
BANCHE: SAVONA, TORNINO AD ESSERE MOTORE DI SVILUPPO
E SU CREDITO BASTA COL DELEGARE A SOCIETA' RATING

Roma 25 nov. - (Adnkronos) - Il mercato finanziario italiano ormai forma i suoi convincimenti ''leggendo Tv Sorrisi e Canzoni'' e le societa' di rating non assolvono al loro compito fallendo le loro valutazioni come dimostrano i molti casi di ''insolvenza'': a lanciare la pesante accusa e' il professor Paolo Savona, ex banchiere e presidente di Impregilo, che in una intervista esclusiva all'ADNKRONOS, analizza i nodi del rapporto tra banche e impresa e gli effetti sullo sviluppo economico di tale rapporto.

Per Savona insomma le banche devono tornare ad essere motore di sviluppo evitando di delegare compiti relativi alla concessioen del credito alle societa' di rating. Savona poi valuta positivamente l'annunciata iniziativa di Standard & Poor di offrire un rating senza che le imprese lo richiedano, ma al tempo stesso rileva come la previsione di un rating obbligatorio per le emissioni crea problemi alle imprese e finisce per danneggiare lo sviluppo. Quanto all'iniziativa ''Patti Chiari'' dell'Abi per Savona indica che ''le banche hanno almeno la percezione dell'esistenza del problema''. (segue)

(Gpm/Zn/Adnkronos)