FINANZA: FAZIO, POLITICA ECONOMICA CONTROLLI RISCHI COLLETTIVI (4)
FINANZA: FAZIO, POLITICA ECONOMICA CONTROLLI RISCHI COLLETTIVI (4)

(Adnkronos) - Le parole di Fazio arrivano in risposta alle tesi sostenute da Hellwig che si e' a lungo soffermato su Basilea 2. ''Ci si concentra -ha detto l'economista, docente all'universita' di Mannheim -sui singoli istituti e sistemi bancari e non si fa distinzione tra rischi individuali e rischi collettivi. Si trascura l'interdipendenza sistematica''. E, ha insistito poi Hellwig, ''una critica che potremmo avanzare e' che Basilea si concentra sui singoli istituti e non si sofferma sugli aspetti sistemici''. Al contrario, ''bisogna pensare alla correlazione tra le diverse situazioni e all'interdipendenza tra sistemi. Non dovremmo accettare che le banche utilizzino un modello di approccio interno per valutare la loro solidita'''. Per l'economista, comunque, ben venga ''il miglioramento degli standard contabili e delle informazioni''. ''L'ente regolatore deve sviluppare un sistema di reporting per avere un'idea dell'esposizione al rischio. E' molto importante per le banche centrali avere informazioni''.

Per Hellwig, ''il sistema regolamentare deve avere chiari i limiti di intervento'' e altrettanto ''chiare devono essere le alternative'': ''quando si prendono le decisioni, bisogna essere liberi anche di non attenersi a quello deciso in passato''. (Segue)

(Mcc/Pe/Adnkronos)