FINANZIARIA: VIOLANTE, GRAVE DISASTRO PER CONTI PUBBLICI
FINANZIARIA: VIOLANTE, GRAVE DISASTRO PER CONTI PUBBLICI

Roma, 25 nov. - (Adnkronos) - ''Tra le priorita' che abbiamo indicato c'e' questo disastro grave dei conti pubblici che finora non e' stato segnalato: nel '98 l'avanzo primario era al 5,8% del Pil, oggi siamo a meno 2%, praticamente si sono mangiati in poco tempo centomila miliardi di lire''. Lo ha affermato il presidente dei deputati diessini, Luciano Violante, al termine dell'incontro sulla Finanziaria tra i capigruppo dell'Ulivo e i leader di Cgil e Cisl, Guglielmo Epifani e Savino Pezzotta. Violante ha poi osservato che ''ci sono problemi molto seri anche per quanto riguarda le entrate. L'Iva e' rimasta fissa, le entrate sono fortemente diminuite quindi sono le imposte indirette che vengono meno, cioe' il meccanismo dei condoni ha provocato una riduzione formidabile delle entrate''. Le altre priorita' su cui puntera' l'Ulivo nel corso dell'esame della Finanziaria ''sono la ricerca, il Mezzogiorno, il costo della vita''.

(Del/Rs/Adnkronos)