FOCUS: ROTTURA DEL PATTO STABILITA' RENDE EURO PIU' VULNERABILE
FOCUS: ROTTURA DEL PATTO STABILITA' RENDE EURO PIU' VULNERABILE

Londra, 25 nov. - (Adnkronos/Marketwatch) - Qualcosa di insolito e' accaduto questa mattina nei mercati valutari globali: l'euro si e' mosso al ribasso sulla scia di notizie giunte dall'Europa. La moneta unica normalmente si muove nella direzione opposta al dollaro, e quindi e' piu' sensibile agli eventi e alle notizie Usa. Ma oggi l'euro ha mostrato una debolezza indipendente, dovuta alla notizia che Francia e Germania, le due maggiori economie della zona euro, non andranno incontro ad una punizione per aver violato le regole fiscali (alla base dell'unione dei 12 paesi che condividono l'euro) per il terzo anno consecutivo.

Le notizie hanno reso l'euro ''leggermente piu' pesante questa mattina'', ha affermato Gordon Wallace, capo del trading sul cambio estero per Deutsche Bank a Londra. ''Se la situazione si aggravasse, potrebbe colpire l'euro andando avanti''. L'esperto ha comunque notato che sul breve termine ci sara' ancora una predominante reazione alle notizie legate al dollaro per la moneta unica. L'euro ha lasciato sul campo mezzo centesimo a quota $1,1750 negli scambi europei della mattina e prima che i mercati spostassero il focus nuovamente sui dati macro Usa. Alcuni trader hanno riferito che importanti investitori hanno impedito un ulteriore declino. Intorno alle 16,30 Gmt (le 17,30 italiane), l'euro e' rimbalzato di nuovo a $1,1780. Lunedi' aveva chiuso a $1,1770 negli scambi di New York. (segue)

(Mdm-Gct/Pn/Adnkronos)