PATTO DI STABILITA': AL VIA L'ECOFIN FORMALE DOPO LUNGA NOTTE (3)
PATTO DI STABILITA': AL VIA L'ECOFIN FORMALE DOPO LUNGA NOTTE (3)
LA COMMISSIONE INFURIATA NON ESCLUDE MISURE LEGALI

(Adnkronos/Aki) - ''Le raccomandazioni della Commissione - ha dichiarato Tremonti - erano perfettamente corrette, ma, nell'intervallo di tempo tra l'invio delle raccomandazioni e la discussione nell'Ecofin e' avvenuto un fatto nuovo: c'e' stata la 'compliance' da parte dei paesi delle raccomandazioni della Ue''. Secondo il documento, la Germania si impegna a ridurre il deficit strutturale dello 0,6% nel 2004 (contro lo 0,8% chiesto dalla Commissione) e dello 0,5% nel 2005 (qui come l'esecutivo di Bruxelles). La Francia ridurra' il disavanzo strutturale dello 0,77% nel 2004 (contro l'1% chiesto dalla Commissione), e dello 0,6% nel 2005 (la Commissione chiedeva lo 0,5%).

L'opposizione di Paesi Bassi, Austria, Finlandia e Spagna e' durissima, cosi' come quella della Commissione che non esclude anche misure legali. ''La Commissione - ha dichiarato Solbes - continuera' ad applicare il Trattato e si riserva il diritto di esaminare le conclusioni di questo Consiglio, decidendo possibili successive azioni''. Non da escludere un ricorso alla Corte di Giustizia europea per violazione del Trattato.

(Gdr/Zn/Adnkronos)