PATTO STABILITA': FIOM, DA ECOFIN DECISIONE DI BUON SENSO
PATTO STABILITA': FIOM, DA ECOFIN DECISIONE DI BUON SENSO
MA DOVRANNO SEGUIRE ALTRI CAMBIAMENTI NELLE POLITICHE MONETARIE

Roma, 25 nov. - (Adnkronos) - La decisione dei ministri finanziari dell'Unione Europea ''di graziare Francia e Germania rispetto allo sforamento dei limiti del Patto di stabilita' sul debito pubblico e' un atto di buon senso. Sbaglia, invece, la Commissione Europea''. Ad affermarlo in una nota e' il segretario nazionale della Fiom e responsabile dell'Ufficio sindacale, Giorgio Cremaschi, sottolineando che la decisione adottata oggi ''dimostra che quel Patto e' oramai una finzione che si utilizza a seconda dell'importanza dei casi e dei paesi coinvolti''.

La decisione dei ministri, ha aggiunto il leader della Fiom, ''e' solo un primo timidissimo passo; ad esso dovranno seguire ben altri cambiamenti nelle politiche monetarie, economiche e sociali che governano l'Europa''. In ogni caso, ha sottolineato, ''sbaglia la Commissione europea a difendere con pignoleria notarile il Patto di stabilita'. Ulteriori tagli ai bilanci francesi e tedeschi avrebbero precipitato l'Europa dalla stagnazione alla recessione. In realta', il patto non e' affatto uno strumento per costruire l'Europa, ma anzi, con i guasti sociali e le difficolta' che una fase di stagnazione recessiva alimenta, rischia di essere la causa di spinte centrifughe e di crisi nella stessa costruzione europea''.

(Eca/Rs/Adnkronos)