PAKISTAN: USA E GB IN STATO DI ALLERTA PER POSSIBILI ATTENTATI (2)
PAKISTAN: USA E GB IN STATO DI ALLERTA PER POSSIBILI ATTENTATI (2)
LONDRA NEL MIRINO PER FORTE PRESENZA COMMERCIALE NELLA REGIONE

(Adnkronos/Aki) - Per la Gran Bretagna il rischio in Pakistan sarebbe piu' elevato rispetto ad altri Paesi occidentali a causa dell'alto numero di investimenti di Londra nella regione. ''L'anno scorso siamo stati il maggior investitore straniero in Pakistan'', ha spiegato a 'Dawn' l'Alto Commissario britannico a Islamabad, Mark Lyall Grant. Un 'primato' che rende l'Inghilterra ''ancora piu' esposta a possibili attentati su suolo pakistano'', come sottolinea il giornale.

Tuttavia la minaccia di attacchi terroristici contro obiettivi 'soft', o 'vulnerabili' - cosi' li hanno definiti fonti del ministero degli Interni di Islamabad - non riguarda soltanto il Regno Unito: anche gli Usa guardano al Pakistan come possibile terreno per una nuova ondata di attacchi di Al-Qaeda. Secondo l'Ambasciata americana a Islamabad, Washington ''vede indicazioni che Al-Qaeda si sta preparando a colpire interessi statunitensi all'estero''. ''I terroristi hanno gia' colpito in Medio Oriente e in Europa: per questo stiamo prendendo in considerazione altre aree geografiche come possibile terreno per una nuova ondata di attacchi'', si legge in una nota dell'Ambasciata Usa citata da 'Dawn'. In particolare - sottolinea il quotidiano - gli Stati Uniti temono che si possano prendere di mira aerei di linea e interessi marittimi Usa nel sub-continente indiano.

(Mam/Gs/Adnkronos)