SUDAN: HRW, PETROLIO CAUSA DI TUTTI I MALI PER POPOLAZIONE
SUDAN: HRW, PETROLIO CAUSA DI TUTTI I MALI PER POPOLAZIONE
COMPAGNIE STRANIERE COMPLICI GOVERNO ISLAMICO KHARTOUM

Kampala, 25 nov. - (Adnkronos/Aki) - Il petrolio del Sudan e' la causa primaria dei trasferimenti di massa della popolazione, della morte e della distruzione che ha colpito il paese intero. Lo denuncia l'organizzazione umanitaria Human Rights Watch (HRW) che accusa apertamente il governo di Karthoum di aver provocato una migrazione forzata di centinaia di migliaia di civili per acquisire il controllo dei giacimenti petroliferi nel sud, complici le compagnie petrolifere straniere.

Il rapporto di 754 pagine ''Sudan, Petrolio, e diritti umani'' pubblicato oggi e' la prima esaustiva analisi dei legami tra lo sfruttamento delle risorse naturali e la violazione dei diritti umani. La relazione documenta l'utilizzo del governo di strade, ponti basi aeree costruiti dalle societa' petrolifere estere come mezzi per lanciare attacchi sui civili nelle regioni meridionali dell'Alto Nilo ricche di oro nero. Il governo ha anche affiancato all'esercito regolare militanti islamici per continuare la guerra civile che va avanti da 20 anni ormai, armando diverse fazioni in lotta in una politica di destabilizzazione etnica. HRW raccomanda che i negoziati di pace in corso si occupino dell'eredita' della ''guerra del petrolio'' in particolar modo delle divisioni etniche che persistono nella regione per poter arrivare ad una soluzione di lungo termine. (segue)

(Sar/Zn/Adnkronos)