AN-ISRAELE: E FINI PIANTO' UN ULIVO, SE LO DEVONO FARE LORO...
AN-ISRAELE: E FINI PIANTO' UN ULIVO, SE LO DEVONO FARE LORO...
ALLA CERIMONIA ANCHE BAMBINI ADOTTATI DA LEADER AN

Gerusalemme, 25 nov. (Adnkronos) - Presidente, ha rimesso in piedi l'Ulivo? La domanda, ironica ma scontata, e' arrivata nel momento in cui Gianfranco Fini ha, vanga alla mano, piantato un albero in memoria dei caduti di Nassiriyah nel Bosco della pace di Gerusalemme. La risposta del leader di An, col sorriso sulle labbra, e' stata telegrafica: ''Perche' se lo devono fare loro...''. L'albero in questione, come si e' scoperto al momento della cerimonia era un ulivo. Durante la cerimonia, il leader di An e' stato circondato da un piccolo gruppetto di bambini israeliani e palestinesi che ha adottato a distanza tre anni fa. I bambini hanno donato al vicepremier un presepe intagliato in legno di Betlemme. Tra i presenti, anche Limor Livnat, ministro della Pubblica Istruzione israeliano, e Amos Luzzatto, presidente delle comunita' ebraiche italiane.

(Gmg/Zn/Adnkronos)