CIAMPI: CONTRO TERRORRISMO CONCORDIA E UNITA' INTENTI (2)
CIAMPI: CONTRO TERRORRISMO CONCORDIA E UNITA' INTENTI (2)
ANCORA VIVI COMMOZIONE E DOLORE PER NASSIRYAH

(Adnkronos) - ''La commozione e il dolore per i nostri connazionali uccisi a Nassiriya sono ancora vivi, come pure le immagini di orgoglio e di compostezza che la nostra gente ha saputo testimoniare in questa tragica occasione. A Nassiriya sono morti anche civili che si trovavano sul posto per svolgere il loro lavoro. Nassiriya e' anche questo -ha sottolineato Ciampi- si puo' morire e si muore per il proprio lavoro!''

''E si muore non soltanto per incidenti, per malattie professionali, per tutti gli eventi che tragicamente e ripetutamente colpiscono il mondo del lavoro, ma anche per un attentato terroristico, che uccide per farci chiudere in un medioevo di paura, per annientare la nostra speranza di andare avanti, di avere una vita e una societa' piu' giuste e piu' sicure'', ha ricordato ilpresidente della Repubblica.

''Nel nostro Paese, purtroppo, conosciamo bene la violenza del terrorismo ed il suo accanimento contro il mondo del lavoro -ha aggiunto Ciampi- non possono non tornare tristemente alla nostra memoria gli assassinii del professor Massimo D'Antona e del professor Marco Biagi''.

(Sin/Pe/Adnkronos)