GIUSTIZIA: CALDEROLI, SEPARAZIONE FUNZIONI PRIMO PASSO
GIUSTIZIA: CALDEROLI, SEPARAZIONE FUNZIONI PRIMO PASSO
VERSO SEPARAZIONE CARRIERE E PROCURATORI ELETTI DAL POPOLO

Roma, 25 nov. (Adnkronos) - La riforma dell'ordinamento giudiziario, all'esame del Senato, che contiene le norme sulla separazione delle funzioni e' ''solo il primo passo verso la separazione delle carriere e l'introduzione dei procuratori eletti dal popolo''. Lo ha dichiarato il vicepresidente del Senato, Roberto Calderoli, conversando con i giornalisti a margine dei lavori dell'Aula di Palazzo Madama.

''Condivido pienamente la riforma -ha detto Calderoli- sono positive anche le norme sulla formazione e l'introduzione del concetto di avanzamento meritocratico, non basato sugli anni di servizio. La separazione delle carriere richiede un intervento a livello costituzionale -ha aggiunto Calderoli- questo e' un primo passaggio''. Per quanto riguarda l'appello di Pera, per Calderoli ''e' condivisibile pero' e poco realizzabile, per lo meno nei fatti. Le dichiarazioni dei procuratori di Milano -ha spiegato- e quelle, fatto piu' grave, di un membro del Consiglio superiore della magistratura, che oggi ha fornito una sorta di generica assoluzione delle dichiarazioni della Boccassini, mi fa pensare che ci sia la necessita' non solo di intervenire con leggi ma che occorra anche l'intervento del presidente della Repubblica. Vada a dare -ha detto Calderoli- una tirata di orecchie al Csm''.

(Epa/Cnz/Adnkronos)