GIUSTIZIA: PENALISTI 'BOCCIANO' PDL CIRIELLI, E' INACCETTABILE
GIUSTIZIA: PENALISTI 'BOCCIANO' PDL CIRIELLI, E' INACCETTABILE
''UNA CONTRORIFORMA, BISOGNA SALVARE CIVILTA' GIURIDICA''

Roma, 25 nov. (Adnkronos) - I penalisti 'bocciano' la proposta di legge Cirielli, cioe' la modifica del regime delle attenuanti generiche. Contiene ''una stretta repressiva del tutto inaccettabile'', sostiene in un documento la giunta dell'Unione delle Camere Penali, che torna a denunciare ''la frammentarieta' e la disorganicita' delle iniziative legislative che hanno caratterizzato sino ad ora questa legislatura''. Se approvate, le modifiche della Cirielli ''comporterebbero un salto all'indietro di alcuni decenni e un ritorno all'originario rigore del codice Rocco, in taluni casi accentuandolo''.

La pdl Cirielli e' una ''controriforma'', avverte l'Ucpi, che esprime ''totale e decisa contrarieta''' al provvedimento, rivolgendo un appello ''agli esponenti delle forze politiche che hanno a cuore la salvaguardia della civilta' giuridica perche' si oppongano''.

''Soltanto in un quadro di profonda riforma del diritto penale sostanziale, ed in particolare dei trattamenti sanzionatori, avrebbe senso -secondo l'Ucpi- procedere alla riduzione, per molti versi auspicabile, della attuale, ampia discrezionalita' concessa al giudice nella commisurazione della pena, comunque e sempre rifuggendo da ogni automatismo''. (segue)

(Sin-Pec/Gs/Adnkronos)