LEGA NORD: GIA' DECISA AZIONE IN RISPOSTA CONDANNA GALLI
LEGA NORD: GIA' DECISA AZIONE IN RISPOSTA CONDANNA GALLI
'QUELLA CONTRO DI ME E' STATA UNA SENTENZA POLITICA'

Milano, 25 nov. (Adnkronos) - Il Consiglio Federale della Lega Nord riunito ieri pomeriggio nella sede milanese di via Bellerio, ha gia' deciso e votato all'unanimita' una azione da intraprendere contro la condanna di vilipendio al tricolore da parte dell'attuale consigliere lombardo Stefano Galli.

Il Carroccio non si sbottona sull'azione che intende intraprendere, ma Galli in persona garantisce che ''la cosa non passera' inosservata''. ''Il vero problema -dice- e' che con questa sentenza viene violata la liberta' di espressione''. Il consigliere leghista e' stato condannato in Cassazione a 10 mesi e 20 giorni di carcere per fatti che risalgono al 1997, e precisamente a un comizio leghista a Cantu', quando Galli era commissario di Como e aveva affermato di avere appeso la bandiera italiana in bagno.

''E' possibile che questa sentenza -precisa Galli- sia un segnale anche alla Lega Nord di oggi, proprio perche' vengono condannati fatti che risalgono a sei anni fa. Credo si tratti di una sentenza politica e senza dubbio c'e' un'azione persecutoria nei confronti della Lega''.

(Mrs/Lr-Cnz/Adnkronos)