EDF: COS'E' E QUALI LE TAPPE DEL DECRETO SOTTO PROCESSO/LA SCHEDA
EDF: COS'E' E QUALI LE TAPPE DEL DECRETO SOTTO PROCESSO/LA SCHEDA
UN PROVVEDIMENTO 'BIPARTISAN' DEL GIUGNO 2001

Roma, 16 dic. - (Adnkronos) - Il 'decreto anti-Edf', messo sotto processo da Bruxelles, nasce il 25 maggio di due anni fa al termine dell'avventurosa scalata alla Edison. Per contrastare l'avanzata del colosso francese Edf nella societa' di Foro Bonaparte, il ministro dell'Industria Enrico Letta firma il decreto legge 192. Un provvedimento d'urgenza che di fatto 'congela' al 2% i diritti di voto di societa' pubbliche straniere che acquisiscano direttamente o indirettamente piu' del 2% di societa' operanti nel mercato italiano dell'energia. Il decreto viene subito ribattezzato 'anti-Edf' perche' segna uno stop della societa' d'Oltralpe in Edison.

Nonostante le perplessita' subito emerse a livello europeo, il governo Berlusconi 'adotta' il decreto che viene convertito in legge il 20 luglio 2001, con il numero 301. Viene cosi' introdotto il principio che limita la capacita' di penetrazione dei big stranieri, se in mano pubblica, nel mercato italiano ''nei settori dell'elettricita' e del gas, fino a quando nell'Unione europea sara' stato realizzato un mercato pienamente concorrenziale''. (segue)

(Ccr/Rs/Adnkronos)