DDL GASPARRI: INTESA IN CDL, SPIRAGLI SU VERIFICA GOVERNO
DDL GASPARRI: INTESA IN CDL, SPIRAGLI SU VERIFICA GOVERNO
ROMANI, SPERO ACCORDO INAUGURI NUOVA STAGIONE COMPATTEZZA ALLEATI

Roma, 2 feb. - (Adnkronos) - Accordo nella Casa delle liberta' sul Sistema integrato delle comunicazioni, uno dei principali nodi della legge Gasparri, che domani approdera' in aula a Montecitorio. Intorno a mezzogiorno, i capigruppo della maggioranza, d'intesa con il relatore del provvedimento, Paolo Romani, hanno presentato un emendamento che accoglie alcune richieste dell'Udc sulla riduzione del Sic. L'intesa raggiunta in mattinata apre nuovi spiragli sulla verifica di governo, dopo le indiscrezioni di questi giorni che parlavano di possibili imboscate di franchi tiratori ai danni di Silvio Berlusconi sulla riforma del sistema radio televisivo, fortemente voluta dal governo.

Particolarmente soddisfatto e' Romani, coordinatore lombardo di Fi e presidente della Commissione Trasporti della Camera, impegnato in questi giorni a svolgere un ruolo di mediatore tra i vari interessi in campo.''Sono pienamente soddisfatto del lavoro fatto in questi due giorni -dice l'esponente azzurro- L'emendamento firmato da tutti i capigruppo della maggioranza e' un importante passo in avanti e de' una definizione piu' puntuale di tutti i segmenti di mercato inseriti nel Sistema integrato della comunicazione''.

''Abbiamo fatto un lavoro di ulteriore affinamento portando i tagli del Sic a circa 9 miliardi per arrivare a 25 miliardi di euro'', assicura Romani, che lancia un messaggio agli alleati della coalizione: ''Mi auguro che questo atteggiamento di disponibilita' dimostrato dal relatore alla ricerca del migliore accordo possibile inauguri una nuova stagione di compattezza della maggioranza''.

(Vam/Pn/Adnkronos)