FAMIGLIA: MARONI - SI' AL PONTEFICE, NO ALLE SPECULAZIONI (2)
FAMIGLIA: MARONI - SI' AL PONTEFICE, NO ALLE SPECULAZIONI (2)
VA AIUTATA E NON CONTESA E UTILIZZATA COME STRUMENTO DI CAMPAGNA ELETTORALE

(Adnkronos) - Maroni tiene a sottolineare l'inutilita' di un eventuale ministero della Famiglia, che, sostiene, ''servirebbe solo a distribuire denaro, ammesso che ce ne sia'', mentre, assicura, ''l'impegno del governo e del ministero c'e' gia' e non bisogna inventare nulla''. Il ministro cita ''i mutui per la prima casa, l'assegno di mille euro dal secondo figlio in poi, gli asili nido, il conciliare tempi di lavoro e tempi della famiglia, l'indennita' per chi ha disabili in famiglia''. Soprattutto, aggiunge, ''punto molto sul reddito familiare'', cioe' quello ''diviso per i componenti della famiglia'' per cui ''se uno e' single e guadagna 100 mila euro e' tassato per quel totale, se ha una famiglia di altre quattro persone e' tassato per un quinto, 20 mila euro''.

''In materia di famiglia -ribadisce comunque Maroni- c'e' sempre da fare di piu'. A patto, pero', che non la si voglia utilizzare come argomento di campagna elettorale'', perche' ''la famiglia va aiutata, non contesa. Soprattutto non va illusa e magari derubata''.

(Mig/Zn/Adnkronos)