RAI: ANNUNZIATA ACCUSA E ORA RISCHIA LA SFIDUCIA (3)
RAI: ANNUNZIATA ACCUSA E ORA RISCHIA LA SFIDUCIA (3)
FI ALL'ATTACCO, DOVREBBE VERGOGNARSI - AN, LEI RICEVE TELEFONATE SINISTRA

(Adnkronos) - Lo scontro al vertice della Rai non ha tardato a provocare accese reazioni politiche. Parte all'attacco della presidente di Viale Mazzini il centro-destra. ''Anche oggi la presidente della Rai non ha perso l'occasione per spargere la dose quotidiana di veleno contro il premier'', dice Giorgio Lainati, capogruppo di Fi in commissione di Vigilanza. E definisce ''sconcertante'' che l'Annunziata ''usi argomenti e toni che sono propri del pettegolezzo e farebbero la felicita' dei giornali scandalistici, ma che nulla hanno a che fare con la responsabilita' del ruolo che riveste nella piu' importante azienda radiotelevisiva e culturale del paese e che dovrebbe, per lo meno, rispettare''.

Quella della presidente e' una ''squallida sceneggiata'' per il vicepresidente dei deputati azzurri Antonio Leone. ''Invece di occuparsi dell'azienda -dice- ormai occupa la maggior parte del suo tempo per andare in giro ad attaccare il presidente del Consiglio''. Da An, il responsabile informazione Alessio Butti afferma che ''il vero conflitto di interessi e' quello che vede coinvolto il presidente della Rai che utilizza la sua posizione per denigrare, agli occhi dei giornalisti esteri, il premier italiano''. Butti giudica ''gravissimo'' che l'Annunziata ''nella sua veste istituzionale faccia queste affermazioni nella sede della stampa estera, screditando la struttura che lei stessa dovrebbe garantire''. (segue)

(Sin/Pe/Adnkronos)