RAI: ANNUNZIATA ACCUSA E ORA RISCHIA LA SFIDUCIA (4)
RAI: ANNUNZIATA ACCUSA E ORA RISCHIA LA SFIDUCIA (4)
DS, ALTO TASSO ISTERIA IN CDL - MARGHERITA, SE NE PARLI IN VIGILANZA

(Adnkronos) - Opposta la reazione del centrosinistra. ''Sono sorpreso dal tasso di isteria delle reazioni politiche, della destra oltranzista, alle denunce del presidente della Rai -afferma Fabrizio Morri, responsabile informazione dei Ds- Cosa ha poi detto Annunziata? Che il presidente del Consiglio, prigioniero del conflitto di interessi, ha messo sotto controllo la Rai come mai nessun governo passato ha pensato di fare, decidendo anche chi lavora e chi no. E' inutile urlare e strepitare, poiche' questa e' la verita' e la difesa dell'autonomia della Rai dovrebbe essere svolta non solo dal presidente ma da tutto il Cda e dal direttore generale''.

Stessa linea da Renzo Lusetti, della Margherita. ''La presidente della Rai non e' abituata ai colpi di testa, se ha fatto affermazioni cosi' importanti significa che ha elementi sufficienti. Ora la Commissione di Vigilanza sulla Rai deve approfondire immediatamente con apposite audizioni'' le sue affermazioni. La ''denuncia'' della Annunziata, aggiunge l'esponente dielle, e' ''inquietante e non bastano semplici o parziali dichiarazioni di smentita per fugare tutti i dubbi''.

''Solo l'altro ieri -taglia corto Marco Rizzo- il premier raccontava di non avere influenza alcuna sulla televisione pubblica, dopo quello che si e' appreso possiamo solo dire che 'il re e' nudo' e l'informazione pluralista e democratica e messa in serio pericolo''.

(Red/Pe/Adnkronos)