COMUNISMO: STRADA, OGGI DA VALUTARE CON NAZISMO E FASCISMO (2)
COMUNISMO: STRADA, OGGI DA VALUTARE CON NAZISMO E FASCISMO (2)
''DOVE VA LA RUSSIA? PUTIN E' PUNTO FERMO MA FUTURO IMPREVEDIBILE''

(Adnkronos) - Vittorio Strada sara' anche moderatore di una tavola rotonda l'ultimo giorno, sabato 7 febbraio, dal titolo ''Dove va la Russia?''. ''E' un'interrogativo al quale saranno date almeno sei o sette risposte differenti: sono certo che non ci sara' un coro ma svariate voci discordi...'' scherza lo storico.

''Partiremo dal crollo dell'Unione sovietica nel 1991 e parleremo della Cina e dell'Ucraina: la Federazione russa in questi 12 anni ha attraversato un processo lungo, caotico, difficile, che rende la situazione russa molto piu' complessa che quella della Cina e dell'Ucraina. Oggi senza dubbio e' arrivata ad un punto fermo con il presidente Putin. Quali prospettive future ci sono? Le risposte sono molteplici. Il caso russo e' il piu' difficile da capire e analizzare''.

I partecipanti, fra i quali gli storici Lucio Villari, Ernest Nolte, i cardinali Achille Silvestrini, Roger Etchegaray, Georges Cottier, verranno ricevuti domani 4 febbraio da Giovanni Paolo II, al quale Irina Alberti fu profondamente legata. Il convegno proseguira' dal 5 al 7 febbraio a Otranto e dara' ampio spazio ai nuovi storici russi che, sulla base degli archivi aperti di recente, sta mettendo a punto tutta la revisione storica del comunismo su basi documentate pervenendo a esiti rilevanti.

(Mbr/Rs/Adnkronos)