DDL GASPARRI: AULA VOTA SI' A RINVIO COMMISSIONE (5)
DDL GASPARRI: AULA VOTA SI' A RINVIO COMMISSIONE (5)
OPPOSIZIONE, CRISI CDL IN PARLAMENTO

(Adnkronos/Multimedia Adnkronos) - L'apparato produttivo e' in affanno, le famiglie non arrivano alla fine del mese perche' gli stipendi sono troppo bassi e la maggioranza dimostra, in Parlamento, di essere in crisi e incapace di affrontare, non solo le emergenze del Paese, ma neppure di essere in grado di far approvare una legge che considera prioritaria pur avendo cento voti di scarto. Per cui ora tocca al presidente del Consiglio spiegare in aula come e perche' si e' determinata questa situazione e come il governo intende uscirne. E' l'atto d'accusa pronunciato dai capigruppo dell'opposizione in una conferenza stampa a Montecitorio, alla quale non hanno pero' partecipato i rappresentanti dell'Udeur e Sdi, subito dopo la sospensione dei lavori d'aula sull'esame del ddl Gasparri.

Dietro il banco della sala stampa di Montecitorio siedono i capigruppo dei Ds Luciano Violante, della Margherita Pierluigi Castagnetti, del Pdci Marco Rizzo, del Prc Franco Giordano e in rappresentanza dei Verdi, Marco Boato. ''In conferenza dei presidenti di gruppo -ha spiegato Violante- Paolo Romani ha chiesto il rinvio del testo al Comitato dei nove. Noi ci siamo opposti, chiedendo e ottenendo che il testo tornasse in commissione perche' venissero sottolineate adeguatamente le divisioni della maggioranza e l'incapacita' di portare avanti un provvedimento da loro considerato prioritario, pur potendo contare su cento voti in piu' rispetto all'opposizione''.

''La crisi politica e' evidente -aggiunge il capogruppo dei Ds- e si associa alla crisi industriale e sociale che ormai attanaglia il paese e alla quale il centro destra non e' in grado di dare risposte, come non e' in grado di dare un indirizzo credibile alla politica di governo del Paese''. In commissione, hanno precisato i capigruppo d'opposizione, il testo andra' riesaminato nella sua interezza escluse quelle parti che, come ha annunciato il presidente Casini in aula, sono gia' state approvate. (segue) (Mak/Pe/Multimedia)

null