DDL GASPARRI: TABACCI, C'E' UN MALESSERE DIFFUSO
DDL GASPARRI: TABACCI, C'E' UN MALESSERE DIFFUSO
NON TUTTI I PROBLEMI ERANO STATI RISOLTI SU MERITO LEGGE

Roma, 3 feb. - (Adnkronos) - ''Un dato e' certo: quel che e' accaduto oggi non e' avvenuto per un disegno organicamente teso ad una specie di imboscata. La verita' e' che c'e' una sensazione di malessere diffuso. Prima se ne prende atto e meglio e'''. Cosi' Bruno Tabacci, presidente della Commissione Attivita' produttive della Camera, fotografa lo stato della situazione dopo la battuta d'arresto del ddl Gasparri oggi al voto dell'aula di Montecitorio.

Conversando con i giornalisti in Transatlantico, l'esponente dell'Udc avverte: ''Registro che il malessere continua, non e' certo diradato... Secondo me c'e' poi un problema che riguarda anche il merito della legge Gasparri che non va disgiunto. Evidentemente sulla riforma del sistema radiotelevisivo le questioni non erano state tutte risolte''.

A chi gli faceva notare il forte numero di franchi tiratori, Tabacci ha sottolineato: ''C'e' un malessere diffuso. Partiti che non sono piu' allenati in un lavoro democratico di grande profondita', quando raggiungono degli accordi o fanno delle verifiche, devono poi fare necessariamente i conti con gli umori piu' profondi del dato parlamentare. Oggi e' accaduto proprio questo''.

(Vam/Rs/Adnkronos)