FAMIGLIA: LA CEI, SOSTEGNO PER CASA E ASILI
FAMIGLIA: LA CEI, SOSTEGNO PER CASA E ASILI
IL VESCOVO DI CREMONA, QUALCUNO DOVREBBE DECIDERSI A FARE I CONTI

Roma, 3 feb. - (Adnkronos) - ''Non so se l'appello del Papa, che chiede al governo maggiori aiuti economici alle famiglie, avr? un seguito. Ma qualcuno dovrebbe decidersi a fare i conti''. In un'intervista a 'Il Corriere della Sera' lo afferma il presidente della commissione episcopale Cei per la famiglia, monsignor Dante Lanfranconi, rilevando che ''in campagna elettorale torna sempre questo tema, la difesa della famiglia. Che poi nei fatti viene lasciata sola e non viene sentita dai politici italiani come una risorsa, ma come un peso economico e sociale''.

I costi economici che lo Stato dovrebbe sostenere se venisse a mancare la famiglia, aggiunge il monsignore, sono quelli contro la delinquenza minorile, l'assistenza agli anziani e ai bambini. Per ''stimolare la riflessione'', il vescovo di Cremona spiega cosi' che ''domenica scorsa, alla Festa della vita, promossa dalla diocesi di Roma, sono stati formulati otto punti: la famiglia fondata sul matrimonio quale soggetto unico all'interno delle politiche sociali, una legislazione che tuteli i diritti del concepito, il diritto alla libera scelta educativa dei genitori, la tutela della libert? di non abortire''. (segue)

(Rre-Pag/Zn/Adnkronos)