GIUSTIZIA: VIETTI, NO A CARRIERE SEPARATE PER LE TOGHE
GIUSTIZIA: VIETTI, NO A CARRIERE SEPARATE PER LE TOGHE
SU IMMUNITA' NON BASTA RIPROPORRE LODO, SERVE SOLUZIONE CONDIVISA

Roma, 3 feb. - (Adnkronos) - La giustizia e' ''un tema comune perche' riguarda tutti'' e ''si pu? discutere di tutto ma l'importante ? non navigare a vista''. Cosi' Michele Vietti, in un'intervista a 'Il Corriere della Sera', afferma che ''la verifica deve avere come tema centrale proprio la giustizia. E' il sistema di regole che muove il Paese e la sua economia -dice il sottosegretario dell'Udc- Proprio per questo occorre ricercare il consenso pi? ampio possibile''.

Sulla separazione delle carriere dei magistrati, Vietti rileva che ''se siamo d'accordo che abbiamo fatto un buon lavoro, sia pure perfettibile, prima di buttarlo via e ricominciare da capo, ci penserei due volte''. Quanto all'immunita' parlamentare, il sottosegretario alla Giustizia afferma che vi sono ''due distinti livelli. I progetti di rango costituzionale, come questo, hanno un bisogno molto forte di un consenso allargato''. Quindi, aggiunge, ''il tema dell'immunit? non mi pare che si possa risolvere con una riedizione semplice del Lodo Maccanico che rispondeva ad una logica tampone: c'era il semestre europeo, i processi... Oggi possiamo ragionare su una soluzione strutturale''. ''L'aspirazione -dice poi Vietti- dovrebbe essere di trovare soluzioni almeno astrattamente condivisibili e praticabili. Dobbiamo tenere presente che stiamo discutendo del percorso da compiere nei prossimi due anni, inframmezzato da molte elezioni''.

(Ses-Pag/Zn/Adnkronos)