IRAQ: BOSI, ITALIA IMPEGNATA PER COINVOLGERE UE E ONU (2)
IRAQ: BOSI, ITALIA IMPEGNATA PER COINVOLGERE UE E ONU (2)
CORRENTONE DS, COMMISSIONE DI INCHIESTA SU ARMI NUCLEARE

(Adnkronos/Multimedia Adnkronos) - Ma la linea del centrosinistra resta sermpre piu' distante dal governo. Il leader del Correntone Ds, Fabio Mussi, con una lettera inviata a tutti i leader dell'Ulivo, Di Pietro e Occhetto compresi, ha chiesto infatti l'istituzione di una commissione di inchiesta parlamentare sul mancato ritrovamento delle armi di distruzione di massa in Iraq e in particolare sulla ''falsa prova'' dell'uranio del Niger, destinato alla ''atomica'' di Saddam Hussein. ''Avrebbe un grandissimo significato -ha sottolineato Mussi- il fatto che, nei giorni in cui nei Parlamenti dei principali Paesi protagonisti del conflitto, si avviano inchieste ufficiali, per iniziativa dell'opposizione in Italia si dia vita ad una analoga inchiesta. Nel Parlamento italiano, fin da luglio scorso, e' stata depositata una proposta di legge a prima firma Folena, Realacci, Titti De Simone, Nesi e Cima che -ha sottolineato- anche alla luce delle oscure vicende che hanno visto coinvolto il nostro Paese, in particolare al falso sull'uranio del Niger, prevede l'istituzione di una commissione di inchiesta parlamentare''.

''Fin da allora -ha insistito- abbiamo chiesto un impegno politico in prima persona da parte dei leader del centrosinistra. Non e' troppo tardi, visto che sia il presidente Bush che Blair hanno avviato analoghe commissioni di inchiesta''. Per questo motivo il Correntone Ds chiede che venga subito incardinata in Commissione Esteri la richiesta dell'istituzione di una commissione di inchiesta e che venga calendarizzata dai capigruppo la discussione in aula sulla proposta. (segue)

(Mak/Rs/Adnkronos)