RAI: GIULIETTI, PER SMENTIRE ANNUNZIATA TORNINO 'CENSURATI'
RAI: GIULIETTI, PER SMENTIRE ANNUNZIATA TORNINO 'CENSURATI'
''CONSIGLIERI L'ANNUNCINO E SARA' CHIARO CHE PRESIDENTE HA DETTO BUGIE...''

Roma, 3 feb. - (Adnkronos) - I consiglieri di amministrazione della Rai annuncino il ritorno di ''giornalisti e autori che sono stati espulsi dal servizio pubblico dopo il famigerato proclama bulgaro di Berlusconi'' e allora potranno sostenere che la presidente Lucia Annunziata ''ha detto bugie'', quando ha parlato delle interferenze del capo del governo sulla gestione della tv pubblica. Lo afferma in una nota Giuseppe Giulietti, deputato dei Ds e portavoce dell'Associazione Articolo 21.

''La destra berlusconiana ha coperto di insulti e di ingiurie la presidente Annunziata per essersi limitata a dire cio' che e' sotto gli occhi di tutti e cioe' che il presidente del Consiglio e' il proprietario dell'interruttore unico del polo radiotelevisivo -dice Giulietti- Invece di indignarsi, i consiglieri di amministrazione del centro-destra della Rai e il medesimo presidente del Consiglio potrebbero stupire tutto e tutti annunciando nella giornata di oggi, quando in aula andra' in discussione l'ennesima legge pro Berlusconi sulle Tv, l'ora e la data del rientro dei giornalisti e degli autori che sono stati espulsi dal servizio pubblico dopo il famigerato proclama bulgaro del medesimo Silvio Berlusconi''.

''Se questo avverra' -conclude Giulietti- sara' chiaro che la Annunziata ha detto delle bugie. Altrimenti, sara' altrettanto chiaro a tutti che Berlusconi ha dato degli ordini ai gruppi dirigenti della Rai attuale. In quest'ultimo caso, le autorita' di garanzia non potranno che convocare la presidente della Rai ed assumere le iniziative piu' opportune per ripristinare le pari opportunita' nell'accesso alla vigilia della prossima competizione elettorale''.

(Red-Com/Pn/Adnkronos)