SOFRI: LEONI, DA EMENDAMENTI CDL GRAVE PASSO INDIETRO
SOFRI: LEONI, DA EMENDAMENTI CDL GRAVE PASSO INDIETRO
CENTRODESTRA VUOLE OBBLIGO DOMANDA DI GRAZIA

Roma, 3 feb. (Adnkronos) - La Cdl ''si appresta, a giudicare dagli emendamenti presentati, ad inserire nella normativa sulla concessione della grazia, l'obbligo della domanda da parte dell'interessato o dei suoi congiunti''. E' quanto afferma il capogruppo Ds in commissione Affari costituzionali della Camera Carlo Leoni, secondo il quale si tratta di ''un fatto grave sotto il profilo politico e giuridico''.

''Oggi -sottolinea Leoni- per ottenere la grazia non e' necessario fare domanda: lo dice l'articolo 681 del Codice penale: quello della Cdl e' un passo indietro pesante innanzitutto dal punto di vista culturale. L'obbligo della domanda, previsto non a caso nel codice Rocco, e' nella logica dello Stato totalitario di fronte al quale il cittadino non puo' che chinare la testa. E' poi chiaramente e cinicamente una norma pensata contro Adriano Sofri, che rivendica il suo diritto a non presentare la domanda di grazia''.

''Dalle leggi 'ad personam' per Berlusconi e soci, il centrodestra passa a norme 'contra personam'. E' l'epilogo -conclude Leoni- di una farsa ipocrita''.

(Pol-Fer/Pe/Adnkronos)