TV DIGITALE: OPERATORI INSIEME PER 'TRANSIZIONE' IN DGTV (2)
TV DIGITALE: OPERATORI INSIEME PER 'TRANSIZIONE' IN DGTV (2)
GASPARRI, SE TUTTI SI IMPEGNANO SARA' PASSAGGIO VINCENTE

(Adnkronos) - Il digitale terrestre, dunque, come ''un passaggio epocale al pari -afferma il ministro- dell'avvento della tv a colori, di Internet, della telefonia mobile e che puo' essere vincente se tutti si impegnano e se l'Italia non ripete errori come quelli commessi con l'avvio della tv a colori''. Tra pochi giorni saranno disponibili agli utenti gli incentivi stanziati dal governo in Finanziaria, in totale 110 milioni, e pari a 150 euro a decoder. Senza contare che, come spiega Nieri di Mediaset, sono in arrivo dai produttori centinaia di migliaia di decoder. E l'alleanza tra gli operatori televisivi sta gia' dando i suoi frutti ''nell'individuare standard comuni e dare direttive specifiche ai produttori, pensate -afferma- che siamo riusciti a far modificare a Philips un tasto del telecomando per rendere la fruizione piu' facile''.

''Presi parte ai tentativi -racconta Nieri- per dare vita a una piattaforma comune per la pay tv'', obiettivo che non riusci', ''ed oggi ritengo che lo sforzo comune di Rai, Mediaset e Telecom e delle emittenti che vorranno aderire a Dgtv sia fondamentale per guidare l'evoluzione al digitale''. Che per Nieri, ''al di la' delle polemiche'' e' una realta' e non un ''escamotage'' per far rimanere Retequattro un canale terrestre: ''sui monitor in questa sala sono in onda 22 canali che sfruttano solo 5 frequenze''. (segue)

(Val/Zn/Adnkronos)