TV: BONATESTA CONTRO FIORELLA MANNOIA A 'PRIMO PIANO'
TV: BONATESTA CONTRO FIORELLA MANNOIA A 'PRIMO PIANO'
'ATTACCO AL GOVERNO CON IL PRETESTO DI PARLARE DI MUSICA'

Roma, 7 feb. (Adnkronos) - ''Il programma di Raitre 'Primo piano' ha raggiunto nella puntata di ieri sera vette ineguagliate di faziosita'''. Lo sostiene il senatore Michele Bonatesta, componente della direzione nazionale di AN e membro della commissione di Vigilanza sulla Rai. ''A condurre in studio -spiega Bonatesta- c'era Giuliano Giubilei che ospitava la cantante rossa (non solo di capelli) Fiorella Mannoia. Ebbene, per tutta la durata della trasmissione, subdolamente, con il pretesto di parlare di musica, della tournee e dell'ultimo disco dell'artista, non si e' fatto altro che attaccare il governo senza contraddittorio, mostrando un'Italia allo sfascio, alla deriva, alla canna del gas per colpa ovviamente del Centrodestra''.

''Insomma, a vedere la puntata di ieri sera di 'Primo piano' e i blob a tesi che sapientemente ne scandivano il corso, -incalza l'esponente di AN- pareva di vivere in un Paese che, grazie al governo della Cdl, era entrato a far parte ufficialmente del terzo mondo. Di piu': sembrava di essere stati catapultati in una sorta di Repubblica delle banane dove l'emergenza democratica imponeva la mobilitazione delle masse. E' questa -conclude Bonatesta- la Rai autonoma, indipendente e pluralista che invoca l'Annunziata?''

(Ken/Gs/Adnkronos)