TV: CHIAMBRETTI A LA7, LA RAI E' IL PASSATO
TV: CHIAMBRETTI A LA7, LA RAI E' IL PASSATO
DAL PRIMO MARZO 'PRONTO, CHIAMBRETTI', DA UNA CABINA TELEFONICA

Roma, 7 feb. (Adnkronos) - ''Finalmente posso ufficializzare la mia scelta: dal primo marzo faro' un programma per La7. La Rai? Per me rappresenta il passato''. Piero Chiambretti torna in tv. Lo fara' dal primo marzo prossimo sulla rete diretta da Antonio Campo Dall'Orto, alle 19 dal lunedi' al venerdi', con un programma in onda da Milano e intitolato 'Pronto, Chiambretti', una striscia prodotta dalla Magnolia di Giorgio Gori in onda da una cabina telefonica. ''Con La7 c'e' un accordo anche piu' ampio -spiega Chiambretti che sara' anche responsabile dell'intrattenimento per due anni- ma ora mi concentro soprattutto sul mio programma. La7 ormai ha una sua legittimita' televisiva, un'indipendenza dichiarata dalle tre facce che la rappresentano: Gad Lerner, spostato a sinistra, Giuliano Ferrara, al centrodestra, e Aldo Biscardi, a tutto tondo come il pallone che presenta. Sono loro il vero biglietto da visita di La7'''.

A far prendere la decisione a Chiambretti e' stato ''Campo Dall'Orto che, con il suo arrivo, ha cambiato gli equilibri. Venendo da Mtv, ha portato una leggerezza che solo chi lavora con una rete per ragazzi puo' portare. Non c'e' la pressione dei due grandi colossi televisivi italiani, ormai fortemente omologati e con molte difficolta' ad essere agili. La7 e' la terza forza, capace di vivere senza l'ossessione dettata dall'ascolto immediato. C'e' una crescita progressiva e per un artista e' la condizione migliore per immaginare un lavoro fatto bene''. (segue)

(Mag/Gs/Adnkronos)