FUMO: SIRCHIA, SMETTERE E' STATO MIGLIOR DONO A ME STESSO (2)
FUMO: SIRCHIA, SMETTERE E' STATO MIGLIOR DONO A ME STESSO (2)
GIOVANI VITTIME DEL 'MITO BOGART', MA CHI CEDE E' UN DEBOLE

(Adnkronos/Adnkronos Salute) - Da allora nemmeno un tiro. ''Detesto l'odore del fumo - prosegue Sirchia - lo considero il peggior nemico, un vizio stupido''. Il ministro ammette che anche il benzene dello smog fa male, ''ma la somma di due veleni fa un veleno peggiore. Dobbiamo agire su tutti i contaminanti ambientali. Ed e' in questa direzione che si e' mossa l'Ue'', e che si muove l'Italia.

Sirchia insiste sull'importanza della prevenzione nei giovani. ''E' fondamentale - afferma - perche' quando cominci a fumare e' molto difficile liberarsi dalla schiavitu'. E i genitori che fumano davanti ai figli hanno una responsabilita' gravissima''. Ma perche' si inizia? Sotto accusa anche cinema e tv. ''C'e' un martellamento costante su alcuni stereotipi. Passa il messaggio che chi fuma e' un duro, un forte'', affascinante come Humphrey Bogart. E se si tratta di una donna, allora ''e' emancipata e attraente''. Invece ''e' il contrario: chi fuma e' debole, in balia delle multinazionali''. Quanto alle nuove regole contro la sigaretta 'passiva', in vigore dal 2005, il ministro e' convinto che ''questa campagna ha un forte senso popolare. La gente capisce che con la salute non si scherza''.

(Sal/Pn/Adnkronos)