INCIDENTI: ROMA, SOSPESO GIUDIZIO CONTRO PIRATA DELLA STRADA
INCIDENTI: ROMA, SOSPESO GIUDIZIO CONTRO PIRATA DELLA STRADA
CASO SGAMBATI, GIP DOVRA' VERIFICARE SE SI TRATTO' DI OMICIDIO VOLONTARIO

Roma, 10 feb. (Adnkronos) - Accusato di aver investito con la sua automobile un giovane motociclista e di essere passato con la sua macchina sul corpo del giovane finito a terra per darsi a fuga precipitosa, Nicola Sgambati, era comparso oggi in giudizio accusato di omicidio colposo. Ma il giudice monocratico dottor Capozza, accogliendo le argomentazioni del pubblico ministero Giuseppe Saieva, ha ritenuto trattarsi di omicidio volontario. Ha percio' restituito gli atti al giudice dell'indagine preliminare per un nuovo esame della vicenda e per stabilire se l'imputato debba essere processato davanti alla Corte d'Assise.

L'incidente avvenne la notte del 12 agosto 2001 in via di Boccea. Sgambati, che percorreva la strada opposta a quella in cui marciava Bruno Bevilacqua fini' adosso al ragazzo poi per fuggire gli passo' sul corpo procurandogli gravissime fratture che ne determinarono la morte. (segue)

(Saz/Zn/Adnkronos)