INFLUENZA POLLI: OMS, DUE ANNI PER CONTROLLARE EPIDEMIA
INFLUENZA POLLI: OMS, DUE ANNI PER CONTROLLARE EPIDEMIA
MA RESTA BASSO RISCHIO DI DIFFUSIONE NELL'UOMO

Ginevra, 11 feb. - (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Potrebbero essere necessari addirittura due anni per riuscire a controllare l'epidemia di influenza aviaria negli animali, ma resta comunque basso il rischio che la malattia possa diffondersi tra gli uomini. Lo ha detto a Ginevra Mike Ryan, coordinatore della task force dell'Organizzazione mondiale della sanita' per l'influenza aviaria.

L'esperto ha inoltre annunciato che l'Oms sta per inviare altri team di ricerca in Cina e Laos, portando cosi' a 50 gli specialisti sul campo. Il virus H5N1 ha colpito gli allevamenti di diversi Paesi asiatici, provocando l'eliminazione di milioni di animali e la morte di 19 persone in Vietnam e Thailandia. Tutte le vittime della malattia sembrano essere state contagiate dal contatto diretto con animali malati, ma la preoccupazione maggiore degli esperti e' che l'H5N1 possa combinarsi con i virus dell'influenza umana e dare vita a un nuovo ceppo capace di trasmettersi da uomo a uomo. (segue)

(Sal/Zn/Adnkronos)