LINGUA BLU: MARCHE, GIUNTA REGIONALE RICORRE AL TAR DEL LAZIO
LINGUA BLU: MARCHE, GIUNTA REGIONALE RICORRE AL TAR DEL LAZIO
IMPUGNATA ORDINANZA DEL MINISTERO DELLA SANITA' CHE OBBLIGA A VACCINAZIONE

Ancona, 11 feb. - (Adnkronos) - La Giunta regionale delle Marche ha deciso di ricorrere al Tar del Lazio per la sospensione dell'ordinanza del ministero della Sanita' che obbliga la vaccinazione dei ruminanti (bovini, ovini, caprini e bufalini) contro il morbo della lingua blu (Blue Tongue) nei territori delle province di Macerata e Ascoli Piceno.

''Il governo regionale -riporta una nota della Regione Marche- si trova sulle linee espresse dalle Regioni italiane e l'unico modo per far valere tali posizioni e' il ricorso davanti al Tribunale amministrativo. La Conferenza dei presidenti delle Regioni italiana, nella seduta del 5 febbraio, ha infatti sollevato la necessita' di effettuare un'approfondita analisi del rischio e dei costi-benefici, alla luce delle esperienze maturate negli anni precedenti''.

La Giunta regionale delle Marche ha dato mandato al presidente Vito D'Ambrosio di ''prendere i contatti con i presidenti delle 12 Regioni del centro-sud interessate al problema per coordinare un'azione comune contro l'obbligatorieta' della vaccinazione''.

(Ama/Gs/Adnkronos)