TERRORISMO: AVVOCATI PROCESSO MILANO RINUNCIANO AL MANDATO
TERRORISMO: AVVOCATI PROCESSO MILANO RINUNCIANO AL MANDATO
IN APERTA POLEMICA CON IL RAPPRESENTANTE DEL'ACCUSA

Milano, 11 feb. (Adnkronos) - Scoppia la polemica tra le parti al processo in corso all'ottava sezione penale del Tribunale di Milano nei confronti di quattro nordafricani accusati di aver offerto supporto logistico all'organizzazione di Al Qaeda. In aula, oggi, tutti i difensori hanno rinunciato al loro mandato in aperto contrasto con il pubblico ministero Luigi Orsi che ieri aveva gia' apostrofato uno di loro. All'avvocato Maurizio Domanico, che aveva chiesto un rinvio per poter controesaminare un agente di pg che aveva curato le indagini, il magistrato aveva dichiarato che il suo comportamento era piu' simile ad un uomo da ''talk show'' che ad un avvocato in dibattimento.

Il difensore aveva cosi' deciso di rinunciare al mandato, e aveva anche spedito una lettera al collegio giudicante. Quest'oggi, dopo nuovi botta e risposta, i suoi colleghi hanno seguito il suo esempio, e hanno lasciato tutti l'aula del processo.

(Cri/Gs/Adnkronos)