COMMERCIO ESTERO: 60 IMPRESE 'ACCOMPAGNANO' URSO IN BULAGARIA (2)
COMMERCIO ESTERO: 60 IMPRESE 'ACCOMPAGNANO' URSO IN BULAGARIA (2)

(Adnkronos) - E proprio il commercio estero unisce le due nazioni negli obiettivi futuri con l'Italia sponsor dell'ingresso della Bulgaria in Europa gia' nel 2007. Altra meta da raggiungere e' la realizzare il corridoio numero 8 che da Bari arriva fino al Mar Nero, con due terminali bulgari, a Varna e Burgas. Una 'strada' che portera' Italia e Bulgaria alla conquista dei mercati asiatici. Il Mar Nero da frontiera diventera' infatti cerniera con il Caucaso e il Centro Asia, dove vi sono i grandi giacimenti naturali e i nuovi mercati del futuro su cui puntano in tandem i governi di Roma e Sofia. Le due nazioni sono ''sempre piu' vicine, sempre piu' alleate, soprattutto nella strada del commercio. Con l'Italia -spiega Urso- sponsor dell'ingresso della Bulgaria in Europa gia' nel 2007 e l'obiettivo comune di realizzare il corridoio numero otto che da Bari arriva fino al Mar Nero''.

Agroalimentare, tessile, cemento e laterizi. Questi sono solo alcuni dei settori che sicuramente possono interessare le imprese italiane. In Bulgaria vi sono circa 200.000 piccole imprese e molte sono delle pmi agricole o industriali. Un'opportunita' molto interessante per le piccole aziende italiane interessate ad avviare collaborazioni e a investire nel Paese. (segue)

(Sim/Opr/Adnkronos)